TEMA NATALE
DELLA LUNAZIONE
DEl MIELE 2010



 

di Chicca Morone

Novilunio in Toro - nasce con l’ascendente in stretta congiunzione con Mercurio sempre in Toro - sostenuto brevemente dalle influenze di Urano congiunto a Giove in Pesci anche se in opposizione a Saturno in Vergine.
Un attimo di respiro e di possibili realizzazioni di progetti accarezzati da tempo, prima di un periodo di grandi rivoluzioni.
Con i Luminari nel regno di Venere emergono i sogni più balzani e vengono mostrati nella loro molteplicità: meglio però ascoltare profondamente la propria voce interiore per evitare illusioni, senza per questo privarsi di esperienze sicuramente creative. Infatti l’opposizione di Giove-Urano a Saturno è foriera di tensioni fra spinta innovativa e bisogno di stabilità nella tradizione e prossimamente causerà non poche problematiche.


MEDITAZIONE DEL NOVILUNIO IN TORO


Dopo esserci svegliate come ogni mattina nel nostro letto caldo decidiamo di regalarci un’esperienza nuova: un viaggio dentro noi stesse alla ricerca di quel qualcosa che ci impedisce di essere completamente libere.
Chiudiamo gli occhi e immaginiamo di essere un puntino luminoso che si insinua tra le sopraciglia e che dopo aver attraversato l’ipofisi incomincia il suo viaggio nel cervello.
Ad ogni ansa che supera emergono immagini sedimentate da tempo insieme ad altre del passato appena trascorso e a quelle in cui non ricordiamo aver partecipato, immagini che potrebbero arrivare dal futuro.
Quando decidiamo di aver calmato il disordine che ha suscitato la luce dentro di noi scendiamo attraverso la gola entrando nella tiroide, aumentando così la coesione tra le cellule che la compongono: la nostra comunicazione maggiormente collegata al cervello risentirà positivamente di questa operazione.
Scendiamo quindi verso il cuore dove il puntino luminoso inizia ad emanare una luce maggiore, ricevendo dal nostro centro tutta la saggezza che vi è racchiusa e di cui non sempre siamo consci.
Quando percepiamo che cuore gola e cervello vibrano all’unisono in questo triangolo luminoso ci avviciniamo allo stomaco dove la pesantezza di tutti i sentimenti non digeriti, tutte le nostre difficoltà nell’esprimere o nel ricevere le emozioni a cui siamo soggette ci impedisce di vivere serenamente.
Così ci voltiamo verso destra cercando di entrare in empatia attraverso il nostro vibrare con fegato e cistifellea per riportare il fluido movimento di questi due organi: la loro armonia ci dona il coraggio per affrontare le nostre piccole imperfezioni e le manchevolezze altrui.
Ci voltiamo ora verso sinistra dove inondando di luce il pancreas proviamo un rinnovato piacere verso la vita.
La milza, sollecitata dalla nostra presenza, riprende vigore nel inviare messaggi ai globuli rossi senescenti e tenere sotto controllo ogni possibilità di infezione.
Anche polmoni ricevono una ventata di forza attraverso il nostro passaggio, per cui possiamo addentrarci nel nostro intestino per eliminare le immagini ataviche di cui non abbiamo ancora metabolizzato l’influenza sul nostro presente.
Risaliamo lentamente all’apparato urinario e con rinnovata luminosità, partendo dai reni che sono la nostra resistenza, scendiamo verso la vescica pulendo ogni residuo calcareo o di altro genere che ancora ci lega al passato.
Il puntino luminoro affronta ora l’utero e le ovaia dando grande impulso alla creatività.
Ora osserviamo le forme geometriche che si sono formate nel nostro corpo: triangoli che sempre in movimento producono dentro di noi scie luminose in perfetta armonia.
Entriamo quindi nel coccige e risalendo lungo la duramadre arriviamo alla base del cranio nella prima parte del cervello: ora il puntino luminoso raggiunge velocemente la sommità del capo.
Le immagini di uno stellato fantastico si uniscono all’armonia di una musica già nota che ci rende per un breve istante del tutto libere dai condizionamenti del passato.
Siamo pronte per rincominciare una nuova giornata con la consapevolezza di essere un mondo in perfetto equilibrio se lasciamo andare le rappresentazioni di noi stesse legate a tutte le problematiche dell’ego che non riusciamo a vincere.


 
 







© 2010 Chicca Morone - Qualsiasi riproduzione è vietata.

Immagine tratta da http://1.bp.blogspot.com






Contatore Sito
Bpath Contatore

 
info &
CREDITI